sabato 22 giugno 2013

Ispirazioni, confidenze etica e battaglie ....................

Buongiorno amiche
"vengo" da una serata interessante e illuminante!!!!!!!!!!!!!!


Ieri sera approfittando dell'evento "Letti di notte", la notte bianca delle librerie,girando per le vie di Milano ho scoperto un piccolo negozio di cui mi avevate parlato qualche tempo fa,riferendomi che per molti versi era simile al mio!
Ad essere onesta se dovessi sempre investigare su tutto quello che mi dicono i clienti non mi resterebbe molto tempo per confezionare i miei progetti ma questa volta 
"ti devo ringraziare Lorena"!
Come si chiama il negozio?
Credo che resterà un segreto per ora!!!
Veniamo al punto,quando sono entrata ho subito visto che per quanto molto carino in realtà è un mix di negozi simili da cui hanno attinto sia per gli allestimenti che per i marchi proposti (niente di nuovo insomma).
Le titolari sapevano bene chi fossi: sapevano dove avevo il negozio, dove era quello precedente bla bla bla........
Anche per quanto riguarda l'allestimento alcuni scorci del negozio sono molto simile (vogliamo parlare 
delle scatole di latta ed il loro posizionamento?)
Cosa si evince da tutto questo?
Che sono stata brava e che la mia inventiva è servita da ispirazione!
Dando per scontato che la creatività "deve girare" credo in tre cose fondamentali:
1°La creatività è un dono di natura o ne sei provvisto o fare questo lavoro diventa frustrante
2°L'onestà per l'80% ripaga la furbizia alla lunga  crea un sacco di "misunderstandings"
3° avere una propria identità è importante i copia incolla sembrano efficaci all'inizio ma dopo non pagano!
Vi domanderete la morale qual'è?
Non faccio la morale a nessuno ma credo di dover rispondere in qualche modo a quanti in questi 
anni sono entrati nel mio laboratorio simulando un improbabile interesse all'acquisto se non per per fotografare cose all'interno e scopiazzare.
Diciamo che preferirei lungamente che la gente fosse più genuina e sincera e mi chiedesse direttamente una collaborazione lavorativa invece che impelagarsi in pantomime faticose per essere più convincente ma è noto "gratis è meglio"!
I miei lavori sono in vendita e la gente deve imparare ad avere rispetto del lavoro degli altri insomma quello che io chiamo etica e mi riferisco specialmente a chi copia idee altrui per fini commerciali!



Nessun commento:

Posta un commento